UNIVERSITA' DI COMO

Il progetto concerne la nuova sede dell'Università di Como in Via Valleggio, destinata ad ospitare le attività didattiche e di ricerca del Politecnico di Milano e dell'Università degli Studi dell'Insubria. L'intento progettuale era ricercare un diverso modello di relazioni spaziali che unisse strettamente i momenti della ricerca universitaria con quelli della didattica, costruendo al contempo attraverso i rapporti fra il nuovo edificio ed il sito un nuovo territorio di relazioni aperte.

ARCHITECT: Emilio Pizzi
YEAR: 1999
CONSTRUCTION: 2000
LOCATION: Como
PROGRAM: Education
CLIENT: Amministrazione Provinciale di Como
BUILT AREA: 9.800m2

Abbiamo affrontato il tema del progetto convinti della necessità di attribuire un significato nuovo ai legami tra l'istituzione universitaria e la città del nostro tempo. Non si tratta solo di testimoniare con l'architettura la nascita di una nuova istituzione per la città ma di dare corpo e carattere ad un momento di rivolgimento culturale capace di alimentare nuove relazioni. Per questo si è voluto prefigurare un diverso modello di relazioni spaziali che unisca i momenti della ricerca universitaria con quelli della didattica. Si è cercato dunque di attribuire una fisionomia riconoscibile definendo uno schema a pianta centrale con gli spazi didattici disposti ad emiciclo e affacciati direttamente sul corpo dei dipartimenti e degli spazi di ricerca. La configurazione del nuovo edificio si lega all'insieme degli elementi che caratterizzano questo particolare contesto della città di Como. Si tratta di un'area contigua fisicamente alla città murata. La crescita novecentesca e la localizzazione di nuovi edifici istituzionali come l'ospedale psichiatrico, le caserme e la frammentazione tra tessuto industriale e tessuto residenziale hanno alimentato un carattere di separazione tuttora avvertibile.