UNIVERSITA' DI TRENTO

Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo fabbricato in fregio a via Rosmini a Trento, destinato ad ospitare le aule e gli studi dei docenti della facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Trento, a completamento degli spazi attualmente presenti nel fabbricato dell'Università. La nuova struttura che si sviluppa su di un fronte di 90 metri prevede il ripristino della continuità dell'antica cortina edilizia.

ARCHITECT: Mario Botta, Emilio Pizzi
YEAR: 1998
CONSTRUCTION: 2001
LOCATION: Trento
PROGRAM: Education
CLIENT: Università di Trento
BUILT AREA: 45.000m2

La presenza dei ritrovamenti archeologici, che proprio all'interno dell'area evidenziano la collocazione lungo tale allineamento di frammenti della cinta muraria romana, sottolinea la particolare condizione che il progetto assume nella ricucitura dell'isolato. L'area su cui si è operato era interessata da una serie di vincoli costituiti dalla presenza del manufatto di un autosilo interrato realizzato in anni recenti, un piano del quale è stato ora recuperato alla funzione universitaria e da obblighi di distanza e rispetto con le edificazioni limitrofe del Sacro Cuore. L'altezza e le dimensioni del nuovo corpo di fabbrica risultano pertanto condizionate da tali obblighi dimensionali.